Pulizia del fegato.

Pulizia del fegato.

Il fegato è pieno di tubi (i tubi biliari) che consegnano la bile ad un tubo più largo (il tubo biliare comune-coledoco). La vescica biliare è attaccata al dotto biliare comune e funge da magazzino di riserva. Quando si mangiano dei grassi o delle proteine la vescica biliare si svuoterà dopo circa venti minuti e la bile immagazzinata in essa terminerà il suo viaggio alla fine del dotto biliare nell’intestino

.IMG_3917

 

PULIZIA DEL FEGATO

  • Il momento migliore per il lavaggio. La parte principale e finale del lavaggio epatico viene eseguita al meglio durante il fine settimana, quando non siete sotto pressione e avete tempo per riposarvi. Sebbene il lavaggio sia efficace in qualsiasi momento del mese, il periodo dovrebbe preferibilmente coincidere con un giorno compreso tra la luna piena e la luna nuova. Il periodo di preparazione di sei giorni può iniziare cinque o sei giorni prima della luna piena. Il giorno di luna nuova `e il più indicato per la pulizia e la guarigione.

Quanto segue è estremamente importante in qualsiasi programma di prevenzione. Eliminare dal fegato i calcoli biliari migliora enormemente la digestione, il che migliorerà a sua volta il vostro stato di salute generale. Anche le allergie di cui soffrite potrebbero sparire e questo a maggior ragione se la pulizia del fegato sarà ripetuta a intervalli regolari (secondo lo stato di salute del fegato). Incredibile ma vero, spariranno anche i dolori alla spalla.

Ingredienti:

Olio d’oliva Mezza tazza (l’olio d’oliva leggero è più facile da ingoiare) 125 ml.
Pompelmo rosa fresco

o limone

1 grande oppure 2 piccoli, a sufficienza per ottenere 200ml. di succo in un bicchiere
Ornitina

Argento colloidale

Da 4 a 8, per quelli con problemi d’insonnia

1 tazzina da caffe

Sali Epsom (inglese)

 

4 cucchiai o 8 cucchiai
Tintura di noce  20 gocce per uccisione dei parassiti dal fegato

Ore 14:00. Non mangiate né bevete dopo le 2 del pomeriggio. Scegliete un giorno tipo il sabato per fare la pulizia dato che così sarete in grado di riposare tutto il giorno successivo. Non prendete alcuna medicina, vitamina o pillola che potete evitare, dato che potrebbe impedire il successo della pulizia. Sospendete il programma parassitario e le erbe per il fegato il giorno precedente. Non mangiate dei grassi o prodotti di animali a colazione e a pranzo, per esempio mangiate cereali cotti con della frutta, succo di frutta, pane e conserve preparate in casa niente burro o latte, patate al forno oppure altre verdure condite solo con sale. Questo permetterà alla bile di produrre e sviluppare della pressione nel fegato. La pressione più alta fa uscire un numero maggiore di calcoli.

Tenete pronti i sali Epsom (sali inglesi) per la pulizia del fegato

Un cucchiaio di sali in una tazza da 250 ml. di acqua. Servono 4 tazze. Si può aumentare la quantità d’acqua e anche di Sali di Epsom, se si hanno problemi di stitichezza. Tranquillamente, sia io ed altre persone abbiamo raddoppiato la quantità.

Tra le 17,00 e le 18,00 si consiglia di praticare un clistere AL CAFFÈ’ SECONDO DOTT. GERSON. Vedi. https://www.irimedidinonnaadi.com/2018/10/13/il-clistere-al-c…ondo-dott-gerson/ ‎

Ore 18:00. Bevete una porzione di sali Epsom. 1 cucchiaio o due, in 1 tazza da 250 ml. con acqua. Potete aggiungere 1/8 di cucchiaino vitamina C in polvere per migliorare il sapore. Potete anche bere qualche sorso d’acqua dopo oppure sciacquarvi la bocca.

Prendete l’olio d’oliva e il pompelmo perché si riscaldino, se sono in frigo. Ore 20:00. Ripetete bevendo un’altra porzione di sali Epsom (solfato di magnesio) 1 cucchiaio o due, in 1 tazza. Non avete mangiato dalle 2 del pomeriggio ma non avrete fame. Preparatevi per andare a letto. Il tempismo è fondamentale per il successo, non metteteci più di 10 minuti o meno di 10 minuti del tempo prestabilito.

Per la pulizia del fegato,

Ore 21:45. Versate 1/2 tazza (125 ml), precisa, di olio d’oliva nella tazza da 250 ml. Spremete il pompelmo e filtrare il succo con colino. Potete aggiungere della limonata fino a riempire il bicchiere. Aggiungetela all’olio d’oliva e le gocce di tintura. Mescolate con un cucchiaio di plastica finché si omogeneizza tutto.

22:00. Bevete la pozione che avete mescolato. Prendete 4 capsule di ornitina con i primi sorsi per accertarvi di riuscire a dormire. Prendetene 8 se soffrite di insonnia. Bere con una cannuccia aiuta. Potete usare del zenzero, della cannella tra un sorso e l’altro. Portate la pozione in camera da letto se volete, ma bevete stando in piedi. Bevetela tutta in 5 minuti (15 per le persone molto anziane o deboli).

SDRAIATEVI IMMEDIATAMENTE!

Questa azione è fondamentale per aiutare il rilascio dei calcoli biliari! Spegnete la luce e rimanete distesi sulla schiena con uno o due cuscini sotto la testa affinché questa sia leggermente rialzata rispetto all’addome. Se questa posizione vi risulta scomoda, giratevi sul fianco destro con le ginocchia piegate verso la testa. Rimanete sdraiati perfettamente immobili per almeno 20 minuti e cercate di non parlare! Concentrate l’attenzione sul vostro fegato. Alcune persone trovano beneficio nell’applicare una busta con acqua calda sul fegato. Probabilmente sentirete i calcoli passare lungo i dotti biliari come delle biglie. Non avvertirete alcun dolore poiché il magnesio presente nel sale inglese tiene ben aperte e rilassate le valvole dei dotti biliari.  La bile espulsa insieme ai calcoli mantiene i dotti biliari ben lubrificati (la situazione è ben diversa in caso di un attacco alla colecisti senza l’intervento del magnesio e della bile).

La pulizia del fegato inizia…

Quindi, se potete, dormite. Se in qualsiasi momento della notte avvertite l’assoluta necessità di defecare, fatelo. Controllate se vi sono già dei piccoli calcoli biliari (di color verde pisello o marrone chiaro) che galleggiano nel water. Potreste avvertire un senso di nausea durante la notte e nelle prime ore della mattina: questo è dovuto soprattutto a una forte e improvvisa espulsione di numerosi calcoli biliari e tossine dal fegato e dalla colecisti che spingono di nuovo la miscela di olio nello stomaco. La nausea passerà col trascorrere della mattinata.
La mattina dopo. Quando vi svegliate prendete la terza dose di sali Epsom. 1 cucchiaio in 1 tazza. Se avete un’indigestione o la nausea aspettate che siano passate prima di prendere i sali. Potete tornare a letto. Non prendete questa pozione prima delle 6:00.

Dopo un’ora si prende 1 tazzina d’argento colloidale.

Due ore più tardi. Prendete la quarta ed ultima dose di sali Epsom. 1 cucchiaio in 1 tazza. Ora potete tornare a letto.

Dopo altre due ore potete mangiare. Iniziate con del succo di frutta. Mezz’ora dopo mangiate un frutto. Un’ora dopo potete mangiare del cibo normale ma fate un pasto leggero. Per cena dovreste sentirvi completamente bene. Continuate a consumare pasti leggeri durante i giorni seguenti e ricordate: il vostro fegato e la vostra cistifellea hanno subito un importante intervento chirurgico senza effetti collaterali dannosi e senza costi.

HULDA R. CLARK

Da vedere, il fegato..anche:http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *