Pulizia intestinale.

Pulizia intestinale

I batteri sono sempre alla base dei problemi intestinali, come il dolore, il gon­fiore e la flatulenza. Non possono essere uccisi con lo zapping in quanto la cor­rente ad alta frequenza non penetra nei contenuti intestinali.

pulizia intestinale

Nonostante la maggior parte dei batteri intestinali sia benefica, quelli che non lo sono, come la Salmonella e la Shigella sono estremamente dannosi in quanto hanno la capacità di invadere il resto del corpo e di colonizzare il sito di un trauma oppure un organo indebolito. Questi stessi batteri possono colonizzare un cancro o un tumore e ritardarne la guarigione finché la natura maligna non sarà fermata. La Shigella provoca anche irritabilità e depressione, un problema fre­quente nei casi di sclerosi multipla.

Perché la pulizia intestinale?

Un’altra ragione per cui i batteri dell’intestino sono così difficili da sradicare è che ci infettano costantemente creando una riserva nelle nostre mani e sotto le nostre unghie: perciò la prima cosa da fare è migliorare l’igiene.

Per un problema grave usate dell’alcol etilico al 50% (vodka a gradazione 100) in una bottigliet­ta spray vicina al lavandino del bagno. Sterilizzatevi le mani dopo aver usato il bagno e prima dei pasti; non dobbiamo avvicinare le mani alla bocca, prima di lavarli accuratamente;

Che usiamo per la pulizia intestinale.

– usate la curcuma (2 capsule 3 volte al giorno, dopo i pasti, si tratta di una spezia comune) che secondo me aiuta a combattere la Shigella e la E. coli. Aspettatevi delle feci color arancio; poi usate dei semi di finocchio (1 capsula 3 volte al giorno, dopo i pasti); usate delle tavolette di enzimi per la digestione da prendere ai pasti come da istruzione (ma solamente se sono necessari in quanto queste spesso contengono muffe);

-usate una dose unica di tintura di guscio di noce nera extra forte. Aggiungetela a 1/2 bicchiere d’acqua e sorseggiate per un periodo di più di 15 minuti. State seduti finché l’effetto collaterale dell’alcol non sarà scomparso;

– prendete la cascara sagrada in capsule se siete costipati (iniziate con una capsula al giorno, fino al massimo indicato sull’etichetta della scato­la). Ricordate di bere una tazza di acqua calda appena alzati la mattina. Questo vi aiuterà a regolare le vostre eliminazioni intestinali.

È possibile che impieghiate tutti i sei procedimenti per liberarvi di un proble­ma grave di Shigella in una settimana. In seguito, dovete continuare a mangiare solo latticini sterili. Notate che la pulizia dei reni spesso funziona anche per i pro­blemi intestinali. Provate anche quella.

Saprete che ce l’avete fatta quando avrete la pancia piatta, non avrete nessun borborigmo e anche il vostro umore sarà migliore!

per la costipazione e altri rimedi.

La costipazione spesso è provocata dalla E. coli e dalla Salmonella derivanti dai latticini, o dall’aver ucciso i batteri buoni del intestino con gli antibiotici (ucciderne qualcuno con lo zapping in effetti serve a restaurare la flora batterica utile). Mangiate dei cibi che restaurino la flora intestinale positiva: verdure, latte sterilizzato (lo zucchero contenuto nel latte è essenziale) e bevete molta acqua. Ci sono molti rimedi per la costipazione, ma molte persone amano questo tè:

1 cucchiaio di foglie di tè di senna 1/2 cucchiaino di foglie di menta.

Un altro rimedio per l’intestino

Bollite per un minuto in un litro d’acqua, aggiungete una spolverata di vita­mina C e di zucchero di canna a vostro gusto. Sorseggiate durante la giornata per evitare “il mal di pancia”. È possibile che trascorrano degli anni prima che la flora intestinale possa “ristabilirsi” dopo un ciclo di antibiotici, siate pazienti.

La sera si mete un cucchiaio di semi di lino, macinato o di psillio in un bicchiere con acqua, e la mattina si mescola e si beve. E’ ricco di mucillagine che aiuta il colon.

Si deve, secondo lo standard internazionale, consumare 0,430 ml d’acqua per 10 kg. di peso corporeo, al giorno. Il primo tipo di ernia ha come causa la mancanza d’acqua. Se abbiamo dolori e beviamo acqua vedrete come la situazione migliora.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.